Interrogarsi sul proprio modo di amare nella coppia può essere il primo passo per migliorare la propria relazione di coppia e ricercare quel equilibrio difficile da mantenere quando la coppia nel tempo si trova ad affrontare continui cambiamenti legati sia a situazioni esterne sia a difficoltà personali.

Secondo Erich Fromm l’Amore Infantile segue questo principio:

Amo perchè sono amato

L’amore Adulto segue quest’altro principio:

Sono amato perchè amo

E’ importante sapere come sto amando nella mia coppia. Se sto amando come fà il bambino o se sto amando con l’Amore Adulto.

Il bambino ama con “l’amore cieco” che nutre verso i suoi genitori. Il genitore comunica al figlio: “tutto quello che ti succederà nella vita io ti sosterrò”.

L’amore infantile viene da un principio biologico: i genitori sono coloro che mi hanno dato la vita, che mi proteggono che mi sostengono e io faccio tutto il possibile perchè ciò continui a succedere. Questo crea un modo di essere del bambino, delle caratteristiche specifiche del bambino cresciuto con quei genitori e anche delle ferite che si portano nell’età adulta e poi all’interno della coppia.

Se io amo “come un bambino” cerco tutto il tempo di ottenere l’approvazione dell’altro, cerco in tutti i modi di farmi amare, cerco di arginare il più possibile le mie necessità per accontentare l’altro ed “eseguendo” sempre quello che mi viene richiesto.

Il rischio di questo atteggiamento è la sensazione a lungo termine di sentirsi frustrati, di nascondere le emozioni negative (rabbia, insoddisfazione, dispiacere..ecc), di non sentirsi del tutto soddisfatti e ciò conduce inevitabilmente a far “ammalare” la coppia.

Di converso, quando mi amo e concretizzo i miei desideri, le mie peculiarità e ascolto i miei bisogni è proprio in quel momento che mi è possibile VEDERE davvero l’altro. Perchè l’amore che provo verso me stesso mi permette di sentire e “vedere” anche l’amore che provo per l’altro.

L’altro non è più necessario per “sanare” le mie ferite (per proteggermi, per completarmi, per guidarmi, per risovere le mie fragilità…ecc) ma io risolvo i miei problemi e l’altro risolve i suoi problemi…

e ci vediamo perchè ci amiamo

Annunci